Contenuto principale

Gentile visitatore, da questa pagina cercheremo, un po' alla volta, di facilitare l'orientamento ed utilizzo delle informazioni contenute all'interno del sito, al fine di agevolare il reperimento dei contenuti presenti... è un ulteriore piccolo passo per essere sempre più vicini e trasparenti nelle comunicazioni.

 

Attivita' dell'Ordine

Domande relative alle attività dell'Ordine

1.1 - Chi fa parte dell'Ordine?
Puoi accedere alle informazioni sulla composizione del Consiglio Regionale dell'Ordine degli Assistenti Sociali del Veneto dalla pagina dedicata al Consiglio. Lì puoi trovare oltre alla composizione del Consiglio, un elenco delle presenze ai consigli oltre ai verbali che di volta in volta vengono pubblicati. Progressivamente verranno inseriti anche i verbali degli anni precedenti, come previsto dalla normativa.

1.2 - Come funziona l'Ordine?
Dalla pagina dedicata al Consiglio è possibile scaricare il Regolamento (che è in corso di revisione), in modo da capire più dettagliatamente il funzionamento del CROAS.
Inoltre nelle News dal Consiglio è possibile leggere gli ordini del giorno dei consigli.

1.3 - E' obbligatoria l'iscrizione all'Ordine?
Per poter esercitare la professione di assistente sociale - anche a titolo volontario - è obbligatorio essere iscritti all'Albo.
Il versamento del contributo annuo è atto dovuto da parte dell'iscritto e il mancato versamento comporta l'avvio di procedimento disciplinare.
Per non essere tenuti al pagamento della quota per l'anno successivo, va richiesta la cancellazione dall'Albo entro il 31 dicembre dell'anno in corso, utilizzando l'apposito modulo con marca da bollo da € 16,00. Si precisa inoltre che la cancellazione dall'Albo Professionale comporta la conseguente impossibilità all'esercizio della professione.
Maggiori informazioni nella pagina delle quote.

1.4 - Cosa implica essere iscritto all'Ordine?
Solo con l'iscrizione all'Albo, si può esercitare la professione di assistente sociale.
Ogni assistente sociale è tenuto al rispetto del Codice Deontologico ed agli adempimenti previsti per i professionisti, tra cui l'assolvimento della formazione continua (vedi le FAQ specifiche sul tema).

1.5 - Come posso verificare se una persona è davvero assistente sociale?
Per esercitare la professione di assistente sociale è obbligatorio essere iscritti all'Ordine. Nel nostro sito è possibile consultare l'elenco degli assistenti sociali iscritti all'albo dell'Ordine del Veneto. E' inoltre possibile verificare dall'Albo Unico presente nel sito dell'Ordine Nazionale l'iscrizione del professionista. Si consiglia quindi di utilizzare questa seconda possibilità per essere sicuri che chi lavora sia davvero un assistente sociale.
Si ricorda che è obbligo per l'assistente sociale segnalare al competente Ordine Regionale l'esercizio abusivo della professione di cui sia a conoscenza (art. 55 del Codice Deontologico).

1.6 - Come aggiornarsi su iniziative dell'Ordine e scambiare informazioni con colleghi?
Oltre alla visione periodica del sito, in cui si pubblicano le principali iniziative e segnalazioni, si propongono due opportunità per fare rete in spazi di comunicazione online informali che possono, nella immediatezza e accessibilità, favorire gli scambi di comunicazioni ed informazioni all'interno della comunità professionale: una mailing list / googlegroups ed un gruppo su Facebook. Maggiori informazioni a questo link o direttamente dal volantino in pdf.

1.7 - Che differenza esiste tra iscrizione ad albo A e albo B? Oltre alla quota maggiore di iscrizione, quali maggiori opportunitá lavorative ha chi è iscritto all'Albo A? Quali impieghi sono preclusi a chi è iscritto solo all'Albo B?
L’articolo 21 del D.P.R. 328/01 (Attività professionali) distingue i compiti per gli iscritti alla sezione A e alla sezione B dell’Albo Professionale degli Assistenti Sociali.
In tal senso gli iscritti alla sezione A dell’Albo Professionale aggiungono alle funzioni proprie, anche quelle previste per gli iscritti alla sezione B. Tutti coloro che sono in possesso della “Laurea specialistica in Scienze del Servizio Sociale” (classe 57/S) o “Laurea Magistrale in Politiche Sociali e Servizio Sociale” (LM 87) sono in possesso del titolo che li abilita, previo superamento dell’Esame di Stato, all’iscrizione alla sezione A dell’Albo Professionale.
Pertanto, nel caso di un bando di concorso, potrebbe essere richiesto come unico titolo “l’iscrizione all’Albo Professionale istituito ai sensi della L.84/93 e D.M.155/98 e successive modifiche e integrazioni previste dal D.P.R. 328/01”. Tale requisito infatti garantisce sia il superamento dell’Esame di Stato sia il possesso del titolo di studio di Assistente Sociale in quanto, prima dell’iscrizione all’Albo, l’Ordine Professionale verifica il possesso dei titoli da parte del richiedente l’iscrizione.
Nel caso in cui un ente volesse selezionare un professionista Assistente Sociale per mansioni superiori dovrà specificare che il candidato sia iscritto alla sezione A dell’Albo Professionale. Anche in questo caso l’iscrizione alla sezione A dell’Albo è garanzia sia del possesso del titolo di studio sia del superamento dell’Esame di Stato in quanto, prima dell’iscrizione a tale sezione, l’Ordine Professionale verifica il possesso dei titoli da parte del richiedente l’iscrizione.

Formazione Continua

Faq 1 – Da quando decorre l’obbligo della formazione continua?
Il nuovo Regolamento per la Formazione Continua è entrato in vigore il 13 Febbraio 2014. L’art. 4 del  Regolamento sancisce l’obbligo della Formazione e ne indica le modalità. Il primo triennio di formazione comprende gli anni: 2014 – 2015 – 2016.

I crediti di corsi frequentati nel 2013 valgono per il 2014 (è un'eccezione avendo spostato in avanti il triennio).
Dalla circolare del CNOAS del 07/06/2014 si evince che per i nuovi iscritti l’obbligo decorre dal 1° gennaio dell’anno solare successivo a quello della loro iscrizione all’albo. Verrà applicata una proporzionale riduzione dei crediti ai fini dell’assolvimento dell’obbligo nella seguente misura: 20 crediti formativi per ogni anno, di cui 5 per attività ed eventi formativi concernenti l’ordinamento professionale e la deontologia.
Ad esempio: se il mio obbligo decorre dal 2015 dovrò conseguire 40 CF (di cui 10 deontologici); se decorre dal 2016 dovrò conseguire 20 CF (di cui 5 deontologici).
Il primo triennio termina per tutti il 31.12.2016.

Il sistema registra l'inserimento degli eventi formativi frequentati anche per coloro che sono esonerati dall'obbligo formativo per l'anno di iscrizione. Pertanto i crediti saranno riconosciuti ai fini dell'assolvimento dell'obbligo nel triennio di riferimento.

Faq 2 Perchè la Formazione Continua è obbligatoria per l’Assistente Sociale?
Secondo la Riforma delle Professioni (D.P.R. 137/2012) tutte le professioni ordinate sono soggette all’obbligo della formazione continua. Il periodo di sperimentazione relative alla formazione continua (dal 2010 al 2012) elaborato dal Cnoas è terminato con l’entrata in vigore del Nuovo Regolamento (10 gennaio 2014, Delibera Cnoas 01/2014 – entrato in vigore il 13 febbraio 2014).

Faq 3 – Quanti crediti si devono raggiungere?
Il nuovo Regolamento prevede: 60 crediti nel triennio, di cui 15 devono essere inerenti l’Ordinamento Professionale e la Deontologia (Art. 5.4). Il minimo di crediti annui da conseguire è 10.

Faq 4 Cosa fare per dimostrare di essere in regola?
Il CNOAS ha messo a disposizione di tutti gli iscritti la cosiddetta “Area Riservata” all’interno della quale è possibile registrare i propri crediti. E’ necessario, prima di accedere, registrarsi con le informazioni richieste, successivamente si riceverà una mail di conferma e di cambio della password, dopodiché è possibile iniziare la registrazione dei propri crediti all’interno dell’Area Riservata. Cliccando su “Cerca Corso” l’operazione è più immediata e permette di individuare l'ID del corso assegnato ed inserirlo nell’apposita sezione, compilando i campi rimasti vuoti.
Per la ricerca del corso non è necessario compilare tutti I campi previsti. Può avvenire ad esempio anche solo attraverso l’introduzione della parola chiave.
Infine cliccando “Invio” inizia la somma dei crediti acquisiti.
E’ necessario conservare tutta la documentazione per un periodo di almeno 5 anni (Art.14.1).

Faq 5 – Qual è la scadenza per l’inserimento dei corsi?
Per l’inserimento dei crediti è necessario registrarsi nell’Area Riservata CNOAS.
La scadenza per l’inserimento dei corsi e delle attività svolte nell’anno è il 31 Marzo dell’anno successivo.
Infatti i crediti dei corsi e delle attività svolti nel 2013 e 2014 potevano essere inseriti fino al 31 Marzo 2015, termine prorogato successivamente al 31 Maggio 2015.
I crediti delle attività svolte nel 2015 possono essere inseriti entro il 31 marzo 2016. Ad oggi non è stata comunicata alcuna proroga della scadenza.

Faq 6 – E’ possibile richiedere l’esonero dalla Formazione Continua?
Sì, in base a quanto stabilito dall’Art 13 del Regolamento, è possibile richiedere l’esonero per i seguenti motivi:

  1. maternità o congedo parentale;
  2. grave malattia o infortunio;
  3. interruzione dell’attività professionale per un periodo non inferiore a 6 mesi;
  4. trasferimento dell’attività professionale all’estero;
  5. altri motivi di impedimento dovuti a causa di forza maggiore.

La richiesta va inoltrata mediante database inserendo le proprie credenziali.
Da Regolamento non sono previsti riduzioni di crediti da conseguire nel triennio per chi svolge la professione part-time.
Alla domanda di esonero on line va allegata una propria autocertificazione datata e firmata attestante il motivo dell'esonero ed il periodo interessato nonchè la data di rientro al lavoro.
La domanda di esonero va presentata al termine del periodo di impedimento indicando la data di ripresa dell'attività. Nel caso di disoccupati che non hanno ripreso l'attività professionale, la domanda va  presentata per anno solare (perciò a Gennaio 2016 per l'anno 2015).

Faq 7 – Come è possibile sapere se un evento è stato accreditato o se dà diritto a crediti formativi?
Il vigente Regolamento ha previsto l’introduzione di un sistema autorizzatorio degli Enti e delle Agenzie. Infatti è possibile accreditare un evento solo se realizzato da un Ente o un’Agenzia autorizzata con il Cnoas oppure convenzionata con il Croas.
L’elenco degli Enti Pubblici e Privati convenzionati con il Croas Veneto si trova sul nostro sito nella sezione Formazione Continua - Soggetti Convenzionati.
I crediti che vengono riconosciuti da un CROAS hanno valore su tutto il territorio nazionale.

Faq 8 – Nel caso di frequenza ad un corso non accreditato è possibile chiedere il riconoscimento dei crediti?
E’ possibile in base all’Art. 11 co°10 del Nuovo Regolamento che permette ai Croas di “riconoscere i crediti maturati anche a seguito della frequentazione di eventi formativi non accreditati, che soddisfino i parametri del Regolamento, sulla base di apposita domanda dell’Assistente Sociale interessato presentata entro 60 giorni dalla data dell’evento e corredata da adeguata documentazione”.
L'evento formativo per il quale l'assistente sociale presenta al Consiglio dell'Ordine Regionale cui è iscritto domanda di riconoscimento/attribuzione crediti, deve essere realizzato da soggetto autorizzato dal Cnoas oppure convenzionato con il Croas ai sensi del Regolamento nazionale per la formazione continua degli assistenti sociali e del DPR 137/2012.
L'elenco degli Enti pubblici e privati convenzionati con il CROAS Veneto viene costantemente aggiornato, in base alle convenzioni sottoscritte, e si può consultare nella sezione Formazione Continua - Soggetti Convenzionati.

Faq 9 – Se non si adempie all’obbligo della formazione cosa succede?
Se non si adempie totalmente o parzialmente si compie un illecito disciplinare (Art.4.3).
I controlli a campione partiranno dal 2017, al termine del primo triennio di applicazione.
"...L'entità della sanzione disciplinare viene determinata dal Collegio di Disciplina competente territorialmente, secondo quanto previsto dal regolamento per il funzionamento del Procedimento Disciplinare Locale (Delibera del Consiglio Nazionale n. 175 del 15 novembre 2013). Non è possibile stabilire a priori le sanzioni da comminare a fronte della violazione dell'obbligo di formazione contina, che saranno ovviamente correlate alla gravità della violazione, anche tenuto conto del profilo soggettivo, secondo quanto stabilito dal Regolamento sul Procedimento Disciplinare. Inoltre si ritiene che il rilievo disciplinare del mancato adempimento dell'obbligo di formazione continua vada misurato sull'intero triennio di formazione, e non sulla singola annualità, pur essendo prevista una soglia minima di crediti da raggiungersi in ciascun anno, che va intesa come raccomandazione per distribuire le esperienze formative in modo omogeneo lungo l'arco del triennio..." (Circolare Esplicativa del Regolamento per la Formazione Continua degli Assistenti Sociali, CNOAS, Roma 7 giugno 2014)
 

Faq 10 – Chi può richiedere l’accreditamento?
Può richiederlo solo chi è autorizzato dal Ministero della Giustizia (Art.6).
Una novità introdotta dal Regolamento è il passaggio ad un regime autorizzatorio per tutti i soggetti, sia pubblici che privati. E’ necessario seguire  la procedura inerente al riconoscimento per poter erogare attività formative utili al fine della Formazione Continua Obbligatoria per gli Assistenti Sociali.
Il CROAS può attribuire crediti formativi solo per corsi o eventi realizzati da Enti / Agenzie o soggetti privati preventivamente autorizzati, oppure se realizzati in co-progettazione, collaborazione o convenzione con l’Ordine Regionale.

Faq 11 – Ho partecipato ad un evento in altra Regione, i crediti formativi sono riconosciuti anche dall’Ordine a cui sono iscritto?
Gli eventi accreditati sono riconosciuti anche se frequentati in altre Regioni.

Faq 12 - Dove trovo notizie sulla formazione continua?

  • E’ possibile prendere visione di tutte le informazioni contenute nella sezione Formazione Continua
  • Consultando il Manuale per l'Area Riservata ed il video tutorial
  • Telefonando alla segreteria nei giorni di apertura al pubblico, il martedì e il giovedì, dalle ore 9.00 alle ore 12.00
  • Inviando una mail SOLO DOPO aver esperito i passaggi ai punti precedenti all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Faq 13 - Dove trovo gli eventi formativi per ottenere i crediti formativi?
Nel sito ospitiamo molti eventi formativi che possono essere frequentati dagli assistenti sociali e che offrono opportunità di ottenere i crediti formativi.

Faq 14 - Come si richiede l'accreditamento delle attività di cui all'art. 12, c.3, lett.g del Regolamento nazionale per la formazione continua per gli assistenti sociali?
L'accreditamento delle attività di cui all'art. 12, c.3 lett. g del Regolamento nazionale per la fc as va richiesto dal soggetto organizzatore mediante modalità on line, secondo la procedura prevista per l’accreditamento dei corsi di formazione.
Va inoltre allegato, ai fini della valutazione, un documento indicante le date previste degli incontri, gli orari, le tematiche trattate.
La valenza formativa di queste attività sarà oggetto di specifica valutazione, sulla base del programma formativo che si intende realizzare, con particolare riferimento a quanto previsto all'art. 11 c. 5 del Regolamento e all'art. 12 c. 5, e alle caratteristiche dell'attività programmata.

Faq 15 - Come si richiede l'accreditamento dei corsi?
L'Ente richiedente deve inoltrare la richiesta non più mediante il modulo presente sul sito, ma tramite procedura telematica appositamente predisposta all'interno del sito del Cnoas.