Contenuto principale

Gentile visitatore, da questa pagina cercheremo, un po' alla volta, di facilitare l'orientamento ed utilizzo delle informazioni contenute all'interno del sito, al fine di agevolare il reperimento dei contenuti presenti... è un ulteriore piccolo passo per essere sempre più vicini e trasparenti nelle comunicazioni.

 

Attivita' dell'Ordine

Domande relative alle attività dell'Ordine

1.1 - Chi fa parte dell'Ordine?
Puoi accedere alle informazioni sulla composizione del Consiglio Regionale dell'Ordine degli Assistenti Sociali del Veneto dalla pagina dedicata al Consiglio. Lì puoi trovare oltre alla composizione del Consiglio, un elenco delle presenze ai consigli oltre ai verbali che di volta in volta vengono pubblicati. Progressivamente verranno inseriti anche i verbali degli anni precedenti, come previsto dalla normativa.

1.2 - Come funziona l'Ordine?
Dalla pagina dedicata al Consiglio è possibile scaricare il Regolamento (che è in corso di revisione), in modo da capire più dettagliatamente il funzionamento del CROAS.
Inoltre nelle News dal Consiglio è possibile leggere gli ordini del giorno dei consigli.

1.3 - E' obbligatoria l'iscrizione all'Ordine?
Per poter esercitare la professione di assistente sociale - anche a titolo volontario - è obbligatorio essere iscritti all'Albo.
Il versamento del contributo annuo è atto dovuto da parte dell'iscritto e il mancato versamento comporta l'avvio di procedimento disciplinare.
Per non essere tenuti al pagamento della quota per l'anno successivo, va richiesta la cancellazione dall'Albo entro il 31 dicembre dell'anno in corso, utilizzando l'apposito modulo con marca da bollo da € 16,00. Si precisa inoltre che la cancellazione dall'Albo Professionale comporta la conseguente impossibilità all'esercizio della professione.
Maggiori informazioni nella pagina delle quote.

1.4 - Cosa implica essere iscritto all'Ordine?
Solo con l'iscrizione all'Albo, si può esercitare la professione di assistente sociale.
Ogni assistente sociale è tenuto al rispetto del Codice Deontologico ed agli adempimenti previsti per i professionisti, tra cui l'assolvimento della formazione continua (vedi le FAQ specifiche sul tema).

1.5 - Come posso verificare se una persona è davvero assistente sociale?
Per esercitare la professione di assistente sociale è obbligatorio essere iscritti all'Ordine. Nel nostro sito è possibile consultare l'elenco degli assistenti sociali iscritti all'albo dell'Ordine del Veneto. E' inoltre possibile verificare dall'Albo Unico presente nel sito dell'Ordine Nazionale l'iscrizione del professionista. Si consiglia quindi di utilizzare questa seconda possibilità per essere sicuri che chi lavora sia davvero un assistente sociale.
Si ricorda che è obbligo per l'assistente sociale segnalare al competente Ordine Regionale l'esercizio abusivo della professione di cui sia a conoscenza (art. 55 del Codice Deontologico).

1.6 - Come aggiornarsi su iniziative dell'Ordine e scambiare informazioni con colleghi?
Oltre alla visione periodica del sito, in cui si pubblicano le principali iniziative e segnalazioni, si propongono due opportunità per fare rete in spazi di comunicazione online informali che possono, nella immediatezza e accessibilità, favorire gli scambi di comunicazioni ed informazioni all'interno della comunità professionale: una mailing list / googlegroups ed un gruppo su Facebook. Maggiori informazioni a questo link o direttamente dal volantino in pdf.

1.7 - Che differenza esiste tra iscrizione ad albo A e albo B? Oltre alla quota maggiore di iscrizione, quali maggiori opportunitá lavorative ha chi è iscritto all'Albo A? Quali impieghi sono preclusi a chi è iscritto solo all'Albo B?
L’articolo 21 del D.P.R. 328/01 (Attività professionali) distingue i compiti per gli iscritti alla sezione A e alla sezione B dell’Albo Professionale degli Assistenti Sociali.
In tal senso gli iscritti alla sezione A dell’Albo Professionale aggiungono alle funzioni proprie, anche quelle previste per gli iscritti alla sezione B. Tutti coloro che sono in possesso della “Laurea specialistica in Scienze del Servizio Sociale” (classe 57/S) o “Laurea Magistrale in Politiche Sociali e Servizio Sociale” (LM 87) sono in possesso del titolo che li abilita, previo superamento dell’Esame di Stato, all’iscrizione alla sezione A dell’Albo Professionale.
Pertanto, nel caso di un bando di concorso, potrebbe essere richiesto come unico titolo “l’iscrizione all’Albo Professionale istituito ai sensi della L.84/93 e D.M.155/98 e successive modifiche e integrazioni previste dal D.P.R. 328/01”. Tale requisito infatti garantisce sia il superamento dell’Esame di Stato sia il possesso del titolo di studio di Assistente Sociale in quanto, prima dell’iscrizione all’Albo, l’Ordine Professionale verifica il possesso dei titoli da parte del richiedente l’iscrizione.
Nel caso in cui un ente volesse selezionare un professionista Assistente Sociale per mansioni superiori dovrà specificare che il candidato sia iscritto alla sezione A dell’Albo Professionale. Anche in questo caso l’iscrizione alla sezione A dell’Albo è garanzia sia del possesso del titolo di studio sia del superamento dell’Esame di Stato in quanto, prima dell’iscrizione a tale sezione, l’Ordine Professionale verifica il possesso dei titoli da parte del richiedente l’iscrizione.