Contenuto principale

Il Consiglio nazionale, la Fondazione nazionale e i Consigli regionali propongono una ricerca sulla aggressività nei servizi sociali, sulle modalità attraverso le quali questo fenomeno si manifesta, sulle conseguenze che provoca ai professionisti che ne sono coinvolti, sulle possibili strategie di fronteggiamento.

L’iniziativa nasce dal prezioso lavoro svolto da alcuni Consigli regionali. Tra questi quelli di Liguria, Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia, Sardegna e Trentino Alto Adige, cui si sono aggiunti Campania, Puglia, Sicilia e Umbria.

La ricerca, raggiungibile direttamente al link www.sondaggio-online.com/s/ricerca-assistenti-sociali, è rivolta principalmente ai colleghi che negli ultimi cinque anni, anche in modo non continuativo, abbiano svolto la professione di assistente sociale.

Per l’impegno, non solo di tempo, che viene richiesto ai colleghi e per l’importanza che assume la partecipazione individuale, il Consiglio Nazionale degli Assistenti Sociali ha riconosciuto per la compilazione completa del questionario (92 domande) 4 crediti formativi deontologici e di ordinamento professionale, che potranno essere caricati da parte di quei colleghi che hanno lavorato come assistente sociale, anche in modo non continuativo, nel corso degli ultimi 5 anni; il codice ID è 18010.

Il termine ultimo per la compilazione del questionario è fissato per il 31 marzo 2017.

banner sicurezza

vai alla news sul sito CNOAS