Contenuto principale

Ordine news icona

bannerelezioni2Attenzione: si ricorda che nelle giornate di lunedì 12 e mercoledì 14 giugno vi sarà la prima convocazione per le elezioni del Consiglio Regionale dell'Ordine degli Assistenti Sociali del Veneto.

Affinché la votazione sia valida dovrà votare almeno 1/3 degli iscritti.

Si può votare dalle 10.00 alle 18.00 in questi tre seggi, in base alla residenza:

  • a Padova in Corso del Popolo 71 - 4° piano, presso la sede dell’Ordine degli Assistenti Sociali
    dove dovranno votare gli iscritti residenti nelle province di Padova, Rovigo, Venezia e Vicenza;
  • a Treviso presso la sede dell’ISRAA ex Umberto I in Borgo Mazzini 27 (attenzione: la sede di ISRAA è al civico 48 ma la stanza per votare al civico 17).
    dove dovranno votare gli iscritti residenti nelle province di Belluno e Treviso;
  • a Verona presso la sede Universitaria di Lungadige Porta Vittoria - chiostro Santa Maria delle Vittorie - aula T15
    dove dovranno votare gli iscritti residenti nella provincia di Verona.

In caso di mancato raggiungimento del quorum dei votanti lo si comunicherà nel sito e si andrà a seconda convocazione nei giorni 15, 16, 17 e 19 giugno 2017, dalle 10.00 alle 18.00 e la votazione sarà valida con 1/5 degli iscritti.

Se anche in seconda votazione non si raggiungesse il quorum, si passerà alla terza in terza convocazione nei giorni 20, 21, 22, 23 e 24 giugno 2017, dalle 10.00 alle 18.00, senza quorum.

I soli elettori iscritti all'ordine del Veneto ma residenti fuori dal territorio regionale, potranno esercitare il diritto di voto indistintamente presso uno dei tre seggi.

 Tutte le informazioni complete alla pagina dedicata alle elezioni 

COMUNICATO STAMPA
“Autonomi, un Jobs Act necessario”
Per il Comitato Unitario delle Professioni si tratta di un primo segno di attenzione verso forme di lavoro non subordinato gravemente colpite dalla crisi economica. La presidente del Cup Marina Calderone: “Verso la pari dignità fra lavoro subordinato e autonomo. Ora l’equo compenso dei professionisti”.

icona download pdf

Comunicato Stampa completo
SCARICA QUI

potere asIl convegno si propone l’obiettivo di analizzare il doppio ruolo dell’assistente sociale, che si trova spesso ad essere vissuto come oppressore delle persone che accedono ai servizi e contemporaneamente a viversi come oppresso dall’organizzazione in cui presta servizio…con possibili ulteriori approfondimenti sul ruolo di advocacy e di policy pratice. Il potere viene, quindi, inteso come disciplinato nel codice deontologico sia come assunzione di decisioni morali, etiche, tecniche e giuridiche e di responsabilità verso l’utente e l’organizzazione sia come funzione di clinica sociale nel rilevare i bisogni del territorio, trasferirli agli amministratori e contribuire alla costruzione delle politiche pubbliche.

Il potere dell’assistente sociale nei confronti della persona e della società

a Verona lunedì 29 maggio 2017
dalle 8.30 alle 14.00 presso l'Auditorium Banco BPM in viale delle Nazioni 4


Il programma

8.30-9.00
Registrazioni

9.00
Saluti delle autorità ed apertura del convegno
Monica Quanilli – Presidente Ordine Assistenti Sociali del Veneto

9.15-11.15   
Prima parte

11.15   
Coffee break

11.30-13.30
Seconda parte

13.30-14.00    
Dibattito e conclusioni

Modera l'evento:

  • Vittorio Zanon – consigliere Ordine Assistenti Sociali del Veneto

 

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Daniela Liberati.pdf)Daniela LiberatiIl Servizio Sociale e la costruzione delle politiche sociali negli Enti537 kB
Scarica questo file (Mariangela Pesce e Debora Da Pos.pdf)Mariangrla Pesce e Debora Da PosLa responsabilità dell’assistente sociale verso la società: strategie per promuovere il cambiamento11281 kB
Scarica questo file (Roberto Dalla Chiara.pdf)Roberto Dalla ChiaraMi hanno segnalato al collegio di disciplina! “se parli di me, io dico di te”…: il delicato lavoro dell’assistente sociale5271 kB
Scarica questo file (Serenella Oletto.pdf)Serenella OlettoDare e togliere potere nel lavoro con le persone: riflessione sulla gestione di alcuni strumenti dell’assistente sociale129 kB
Scarica questo file (Silvia Fargion.pdf)Silvia FargionLa sfida di costruire e ri-costruire un metodo di servizio sociale nel contesto attuale83 kB
Scarica questo file (Teresa Bertotti.pdf)Teresa BertottiPrendere decisioni: uno snodo cruciale della dimensione professionale nel sostegno alle persone1768 kB

Riapre il Programma Borse di Studio – FARO per minori migranti non accompagnati di Terre des Hommes che grazie alla collaborazione di CNOAS Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Assistenti Sociali, quest'anno viene comunicato su scala nazionale.
Destinatari dei contributi possono essere sia minori stranieri che neo maggiorenni di età non superiore ai 21 anni residenti su tutto il territorio nazionale giunti in Italia soli.
La scadenza per l'invio delle candidature è il 9 giugno 2017.
Per le modalità di partecipazione al Bando si invita a scaricare qui il Regolamento completo e il format di candidature.
Per informazioni: Terre des Hommes Italia: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / 02 - 28970418

 word BORSE di STUDIO Regolamento 2017  word   Formulario candidatura